Lavori inutili alla scuola Silvio Pellico, spese a carico di chi ha appaltato. La Regione deve revocare il finanziamento

Altra Benevento segnala alla Regione Campania, al Ministero dell’Istruzione, alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti il comportamento del Comune di Benevento che nel 2021 ha speso 40 mila euro per lavori  di adeguamento antincendio alla scuola Silvio Pellico, chiusa dal 2019 perché destinata all’abbattimento.

Comunicato stampa del 22 marzo 2022

Il movimento politico “Altra Benevento è possibile” ha presentato oggi alla Regione Campania- Direzione Generale Istruzione e al Ministero dell’Istruzione- Direzione Generale Edilizia Scolastica un esposto sui lavori di adeguamento antincendio appaltati dal Comune di Benevento nel 2020 per la scuola Silvio Pellico che il sindaco ha chiuso a gennaio 2019 con propria ordinanza perché deve essere abbattuta e ricostruita.  

Il documento firmato dall’avv. Sandra Sandrucci, è stato inviato anche alla Procura della Repubblica di Benevento e alla Corte dei Conti.

Ecco il testo:

“Il Comune di Benevento ha presentato, nell’ambito della Formazione del Piano Triennale di Edilizia Scolastica (PTES) della Regione Campania 2018/2020, n.2 progetti entrambi interessanti la Scuola Elementare “Silvio Pellico” ed  entrambi ammessi al finanziamento:

1) Contributo Straordinario per la messa a norma antincendio per l’importo di €.50.000,00, di cui all’Avviso Pubblico annualità 2018;

2) Abbattimento e ricostruzione per l’importo di €.5.487.340,96 di cui all’Avviso Pubblico PTES annualità 2020:

Con Ordinanza Sindacale n.3 dell’11/09/2019 è stata disposta la chiusura della Scuola “Silvio Pellico” in quanto ricadente “nell’ipotesi   di cui all’ultimo comma dell’art.8.3 delle NTC 2018”. La scuola da quella data è chiusa e non è stata più utilizzata.

Il primo progetto (messa a norma antincendio) è stato ammesso a finanziamento  con D.D. Regione Campania n.191 del 18/02/2019. Nonostante la chiusura dell’edificio e il mancato funzionamento delle attività scolastiche, i lavori di esecuzione della messa a norma antincendio venivano affidati con Determina Dirigenziale n.150 del 14/02/2020 e Determina Dirigenziale di Variante n. 435 del 22-12-2020, e risultano effettuati, ultimati e liquidati, come da Relazione di fine lavori del 10/03/2021.

Il secondo progetto, relativo all’ “abbattimento e ricostruzione della Scuola Silvio Pellico”,inserito nello stesso Piano Triennale OO.PP. del Comune di Benevento in data 20/12/2018,è stato approvato con Delibera di Giunta Comunale n.64 del 16/04/2020 ed ammesso a finanziamento con D.D.Regione Campania n.1130 del 15/12/2020,confermato dal D.D.n.166 del 18/03/2021.

[…]

E’ evidente che il Comune di Benevento ha cumulato i due interventi, entrambi finanziati dalla Regione Campania, ma soprattutto ha affidato l’incarico per lavori di adeguamento antincendio della scuola Silvio Pellico del rione Libertà dopo aver formalmente presentato il progetto per abbattere e ricostruire quell’edificio che comporterà la distruzione anche delle opere di adeguamento finanziate dalla Regione con fondi provenienti dal MIUR” 

L’esposto di Altra Benevento si conclude con la richiesta della revoca del finanziamento concesso per l’adeguamento antincendio, assolutamente inutile per la scuola non frequentata e destinata all’abbattimento, in modo che la spesa di 39.969 euro sia posta a carico dei responsabili dell’affidamento dei lavori.

Gabriele Corona, movimento “Altra Benevento è possibile”

 

Lascia un commento

Sede
Via G. Vitelli 90
82100 Benevento