Rotta di Enea, il sindaco Mastella e gli assessori non partecipano ma il Comune di Benevento ha aderito al progetto culturale

Seconda giornata del Festival ai Campi Flegrei

Lettera aperta a Mastella: “si ricordi che lei è sindaco ed ha il dovere di rappresentare la città, non può pensare solo alla impossibile rielezione di sua moglie”.

Comunicato stampa del 3 settembre 2022

Sindaco Clemente Mastella, ieri sera, 2 settembre, abbiamo partecipato anche noi alla seconda serata del Festival Rotta di Enea che si è tenuta nel Parco Archeologico di Cuma, ma il Comune di Benevento, che ha aderito ufficialmente al progetto culturale, non era presente.

Sul sentiero alberato tra l’Antro della Sibilla e il mare, un luogo magico, prima del bel concerto di musiche albanesi, il direttore del Parco, i rappresentanti delle associazioni culturali, gli studiosi universitari, l’ambasciatrice d’Albania (paese ospite per quest’anno) hanno ricordato che “Dal 2021 Rotta di Enea è il 45^ Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa. Il riconoscimento rispecchia i valori delle comuni radici europee, della mescolanza e dell’incontro delle diverse culture che hanno contribuito alla costruzione della storia e allo sviluppo del Mediterraneo. Il Progetto è sostenuto da un network di oltre 60 partner tra Enti pubblici e privati, abbracciando 5 nazioni e 21 siti, dei quali 5 patrimonio Unesco. F.I.R.E. (Festival Internazionale Rotta di Enea) è un’occasione di iniziative sia scientifiche che divulgative, con concerti musicali e rappresentazioni teatrali, degustazioni, visite, incontri con esperti e partecipazione delle scuole”

Antro della sibilla
Pubblico del convegno tenutosi nell'antro della Sibilla

Immagini dell’antro della Sibilla

Il Comune di Benevento nel 2020 ha aderito al progetto, grazie alla iniziativa di Annamaria Mollica, allora consigliere comunale di opposizione, ma ieri lei non c’era, non c’era il vice sindaco Francesco De Pierro, non c’era l’assessore alla Cultura, Antonella Tartaglia Polcini e non c’era alcun consigliere comunale.

Quindi nessuno rappresentante istituzionale di Benevento ha partecipato neppure al dibattito tra operatori turistici, commercianti, associazioni di categorie e sindaci sulle possibilità di sviluppo culturale e turistico del progetto.

Certo al Festival di grande livello artistico, Rotta di Enea- Dei erranti, lei preferisce il “minestrone” Città Spettacolo (come lo ha definito il direttore artistico Renato Giordano) aperto da Iva Zanicchi (con le barzellette e la richiesta di applausi per lei e consorte), e le piace saltare con i ragazzi che urlano “Mastella portaci a puttane”.

Si capisce bene che lei è concentrato solo sulla campagna elettorale per la rielezione di Sandra Lonardo ma neppure i voti al suo partito di alcuni grandi elettori di Fratelli d’Italia possono cambiare le previsioni che la danno per sconfitto.

Allora si dimetta da sindaco, prima che sia travolto dalle inevitabili ripercussioni della ispezione del Ministero delle Finanze sui disastrosi bilanci del Comune.

Gabriele Corona,  movimento politico “Altra Benevento è possibile”

1 commento su “Rotta di Enea, il sindaco Mastella e gli assessori non partecipano ma il Comune di Benevento ha aderito al progetto culturale”

  1. Conferma il suo spessore politico e come tiene in grande considerazione la Città di Benevento. Soltanto la rielezione della consorte può salvarlo dall’ormai oblio politico che lo aspetta.

    Rispondi

Lascia un commento

Sede
Via G. Vitelli 90
82100 Benevento