Mastella si fa propaganda in RAI con le solite banalità, anche in tempo di guerra

Nunzia De Girolamo si riappacifica con Mastella e lo ospita a “Ciao Maschio” per fargli raccontare che è ancora capace di rapporti sessuali due volte a settimana. Quanto è costata alla RAI questa ignobile performance?

Nunzia De Girolamo, ex parlamentare ed ex ministro, conduce su Rai Uno il programma “Ciao Maschio” che ha la pretesa di voler approfondire il ruolo dell’uomo nella società moderna e che invece diventa una trasmissione piena di banalità.

Per la puntata di sabato scorso, sul tema “il tradimento” la conduttrice ha invitato un cantante, un DJ e Clemente Mastella con il quale doveva suggellare la pace dopo gli scontri violenti e volgari soprattutto per le elezioni politiche del 2018. Allora Mastella scalzò dai vertici di Forza Italia la De Girolamo per ottenere la candidatura della moglie, Sandra Lonardo, in tre collegi con relativa elezioni al Senato.

La partecipazione a quella trasmissione del sindaco di Benevento, ex parlamentare ed ex ministro costretto a dimettersi per vicende giudiziarie, come la De Girolamo, è stata annunciata ampiamente da gran parte della stampa locale. Il giorno dopo il Mattino di Benevento, che censura costantemente i comunicati di Altra Benevento, ha dedicato alla trasmissione un lungo articolo per esaltare la simpatia di Mastella.

Il sindaco di Benevento che è alla continua ricerca di comparsate televisive (la discussione dell’ultimo consiglio comunale fu strozzata perché lui doveva partecipare a due trasmissioni su reti nazionali), ha molto gradito l’invito della De Girolamo ma non ha minimamente accennato al ‘tradimento’ fatto a Forza Italia per passare tra le truppe di De Luca.

Si è definito “simpatico, volitivo, perdonista” e poi ha spiegato, per l’ennesima volta, la ‘teoria del viandante’; ha chiarito che non dà valore ai soldi; ha raccontato di non aver mai fatto regali alla moglie ed ha annunciato che lui, “torello di Ceppaloni” fa sesso due volte a settimane.

Tutto ciò su Rai Uno, la televisione di Stato, nei giorni in cui gli spettatori, preoccupati per la guerra e le conseguenze economiche, sono incollati agli schermi per seguire le cronache sotto le bombe dei giornalisti inviati in Ucraina.

De Girolamo  dovrebbe spiegare quanto ha percepito dalla televisione pubblica per il programma ‘Ciao Maschio’ di sabato 26 marzo, utilizzato per la ridicola propaganda al suo ritrovato amico Clemente Mastella

  Gabriele Corona, movimento politico “Altra Benevento è possibile”

 

Lascia un commento

Sede
Via G. Vitelli 90
82100 Benevento